Archivi del mese: maggio 2007

Flogging Molly

I Flogging Molly sono il mio gruppo idolo del momento, fanno musica che sta tra quella tradizionale irlandese ed il punk. Sono attivi dal 1997 e hanno già pubblicato 5 album, eppure mi piacerebbe sapere in Italia quanta gente li conosce! Pensare cha hanno venduto oltre un milione e mezzo di copie dei loro album in tutto il mondo…mica bruscolini!Vabbè…noi abbiamo Tiziano Ferro e la Pausini…che culo!
Annunci

italia…una città del vaticano allargata!

In Turchia si stanno battendo per la laicità dello stato; in Italia oggi, un gruppo di bigotti si riunirà per affermare il valore della famiglia tradizionale, un branco di ipocriti aizzati da un fanatico religioso e dai suoi seguaci. Ora spiegatemi perché la Turchia è considerata un paese islamico e l’Italia, invece, uno stato laico! Spiegatemi perché ci sono delle reticenze legate alla questione religiosa nel far entrare le Turchia nel’Unione Europea! Spiegatemi perché nel 2007 non è ancora chiara la distinzione tra politica e religione, spiegatemi perché la libertà è ancora un’utopia, spiegatemi perché una persona non deve veder riconosciuti i propri diritti solo perché ama in un modo che ad alcuni non sta bene!

Nessuno può dirci cosa fare, neanche noi stessi abbiamo veramente libertà di scelta…io ho amato l’Assurdo, l’ho guardato negli occhi e ho cominciato a respirare veramente, a vivere veramente solo allora. Non è importante chi fosse…avrebbe potuto essere uomo, donna, forse anche un alieno…quando hai amato, amato veramente, fino a sentire il cuore che va in frantumi, fino a volere tutto il bene del mondo per una persona sola, allora ti rendi conto che non è un pezzo di carta quello che sancisce un rapporto.

Amare vuol dire esserci, esserci sempre nel momento del bisogno ed è giusto garantire alle persone che si amano questo diritto, che in fondo è anche un dovere che sentono l’una nei confronti dell’altra. Perché si dà tutta quest’importanza alla forma? L’amore non ha forma, o forse ne ha migliaia differenti. Perché un vecchio tedesco sente il diritto di questionare su cose che non conosce? Come può un ecclesiastico che non ha mai potuto sperimentare l’amore umano sentirsi in diritto di questionare? Come può un politico divorziato o convivente o con figli nati fuori dal matrimonio avere la faccia tosta di scendere in piazza oggi? Perché…?

Io non sto a discutere questioni di fede, ognuno può credere in ciò che vuole, ma è altrettanto giusto che soprattutto ci sia il rispetto. Rispetto delle opinioni altrui, rispetto dei sentimenti altrui, sapere stare al proprio posto, saper fare il proprio lavoro. La Chiesa si occupa della legittimità di ciò che ognuno fa dentro la sua camera da letto, ma è veramente questo il suo compito? La gente muore di fame e invece di predicare la carità e l’amore per il prossimo, il Papa si scaglia contro le unioni di fatto? Qualcuno gli ha letto il Vangelo? “Amatevi l’un l’altro come io ho amato voi”, è Gesù Cristo che parla e lui non si è mai sposato.

Happy birthday Sid

Undermine their pompous authority, reject their moral standards, make Anarchy and disorder your trademarks, cause as much chaos and disruption as possible but don’t let them take you alive.

Sid Vicious

Se un’overdose (suicida?) non lo avesse portato via da questo mondo, oggi Sid Vicious compirebbe 50 anni. O probabilmente no, se non fosse stata quella dose fatale di eroina del 2 febbraio 1979, sarebbe stato qualcos’altro: le vite vissute troppo velocemente rischiano di finire in fretta. Eppure l’inventore del pogo, questo giovane bassista incapace, questo londinese pazzo è consegnato all’eternità dell’immaginario collettivo: finché ci saranno sistemi autoritari, finché qualcuno si porrà contro l’ordine precostituito, finché qualcuno griderà il proprio malessere, finché il caos continuerà ad essere presente, fino ad allora l’immagine di Sid non morirà. Buon compleanno, ovunque il tuo spirito sia.