Ma dove andremo a finire???

Premessa che mi pare d’obbligo: io non sono di destra e un partito come la Lega un po’ mi spaventa. Detto questo, si può capire perché sono piuttosto scandalizzata dalla mozione proposta dai signori vestiti di verde smeraldo sulle classi a parte per gli immigrati, per
“favorire l’apprendimento dell’italiano”. Oltretutto, io ci manderei certi esponenti leghisti (e non solo) ad imparare l’italiano, magari nelle stesse classi degli immigrati, giusto peruna sana legge del contrappasso. Direi che da qui all’apartheid il passo è breve, perché se la storia ci insegna qualcosa
è che queste iniziative hanno spesso un seguito disastroso. Poi volevo fare una proposta io: siccome c’è il problema della fuga di cervelli, non è che possiamo far fuggire anche tette e
culi?? Perché mentre i “cervelli” fuggono all’estero, le gambe delle vallette continuano a proliferare un po’ ovunque. Io butto lì un’idea: potremmo esportare qualche quintale di gnocca ed importare della materia grigia, no? Invece del calendario di qualche signorina procace, non si potrebbe fare quello della Levi Montalcini (vestita direi)?! Non è per fare la bacchettona…io sarei pure favorevole alle case chiuse (ed evito le polemiche nei confronti del ministro Carfagna contro la prostituzione, perché ormai sarebbe sparare sulla Croce Rossa…), è solo che trovo raccapricciante il trionfo del
trash un po’ ovunque. E se invece di prendercela con gli immigrati che non sanno l’italiano facessimo qualcosa contro la stupidità che dilaga impunita ad ogni angolo, non sarebbe meglio? Il problema della scuola non sono tanto gli extracomunitari, ma il progressivo abbassarsi del Q. I.  della popolazione, il che probabilmente fa parte di quella spirale di crisi in cui siamo finiti. Siamo una cultura allo sfascio, in cui a dettare legge sono logiche deleterie e improponibili, ci stiamo rincoglionendo davanti alla De Filippi il sabato sera, davanti alla Clerici ad ora di pranzo (con tutto il rispetto, a me tra l’altro La prova del cuoco piace) e davanti a Cucuzza il pomeriggio (c’è ancora Cucuzza?!). Se dici “libro” al giorno d’oggi i giovincelli pensano a Moccia e a tutte le vaccate pseudoadolescenziali ad esso connesse, ammesso sempre che sappiano cos’è un libro! Il problema sono le generazioni di italiani che stanno crescendo in un clima di totale demenza, non quelli con la pelle scura
!Ok…scusatemi lo sfogo, ma mi terrorizza guardare negli occhi le gente e non vederci dentro null’altro che vuoto.

Annunci

3 risposte a “Ma dove andremo a finire???

  1. Concordo su quasi tutto beh a parte la gnocca daltronde omo momini porcis! :-)
    A parte gli scherzi noto una tremendissima tendenza all’omologazione giovanile su modelli del tutto estetici più che etici (inteso anche nella concezione opposta cioè anti etici).
    Se la mia è stata l’ultima generazione con un barlume di autodeterminazione, di sano desiderio di rivolta e con modelli o antimodelli forti non solo in virtù del loro apparire ma anche del loro essere (ed intendo opposti, incredibili per la loro vicinanza in certi aspetti, come Kurt Cobain e il Mahatma Gandhi per fare un esempio).
     
    Se davvero non esiste una sana nicchia di giovincelli che cerca vere ispirazioni come facevo io da giovane saltando da siddharta ai Led Zeppelin passando per Edgar Allan Poe e i Doors…
    dal libero pensiero illuminato al liberare il pensiero…
     
    beh se è così vedo buio…
    anzi nemmeno il buio, perchè il buio è una cosa affascinante…
     
    beh pero mi sa che qualcuno a tenere il testimone è rimasto visto che posso leggere queste pagine..
     
    Saluti catartici Mad Guitar Man "Vecchio Saggio"
     

  2. Si proprio vero, alienati dalla tv, senza riferimenti, avevo poca speranza per la mia di generazione ma forse non erano poi così male i nostri cattivi maestri…Ora mi rinchiudo nel mio cinematografo, e porgo il saluto.

  3. E’ proprio vero,mancano l’istruzione e la cultura. E con questi due termini intendo sia la scuola e l’università in quanto istituzioni,fatta di voti (del tutto insignificanti),soldi (tanti),raccomandazioni(evidenti),gente incompetente. Sia la cultura intesa come apertura mentale,dialogo,che davvero sta sparendo… Sto sperando in qualcosa di diverso,in una cultura che ci trasformi,che ci aiuti a pensare in modo diverso,meno arrabbiato. Che ci faccia agire da esseri umani e non da animali..perkè è ciò a cui stiamo andando incontro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...