L’antipolitica ci ha rotto i coglioni!

E che caspiterina!

Non ne posso più…in corriera, le nonne, alla tv, al bar, in sala d’attesa del dentista, alla radio…tutti a spalare vagonate di cacca sui politici, sulla cosiddetta casta. Come se automaticamente uno eletto diventasse uno stronzo, come se un tenero agnellino si trasformasse automaticamente in lupo famelico arraffatore una volta arpionato un seggio da qualche parte.

E io proprio mi sono rotta le balle di questi discorsi generici tipicamente italioti. Perché oltre ad essere una nazione di 60 milioni (suppergiù) di ct della Nazionale di calcio, siamo anche 60 milioni di opinionisti di ‘sta gran cippa.

Tutto questo, ovviamente, senza essere minimamente informati di ciò che in realtà avviene sul territorio. Perché alla fine fa più figo vedere che si è “informati” sul Formigoni di turno. Perché alla fine l’indignazione è un bisogno ancestrale dell’uomo. Perché alla fine, e l’ho già detto “commentando” l’Amaca di Serra di un po’ di tempo fa, a dargli contro al corrotto di turno ci sentiamo tutti un po’ meno “sporchi”.

Ma la politica, vivaiddio non è questo. E ‘sta rassegnazione generalizzata m’ha davvero rotto i coglioni. Perché alla fine fa il “loro” gioco. Perché più gente si disaffezione alla politica, più potere hanno le mele marce, che fanno votare i loro “amichetti”.

E allora, combattiamola questa antipolitica di merda. Alziamo la testa. Siamo stati indotti da un’esimia testa di cazzo a credere che la politica sia varietà (ultimo episodio l’indecoroso show di cui tutti parlano), sia una buffonata, sia business, sia schifidume.

E invece, signori, ritroviamo la dignità di cittadini. “Usiamo” la democrazia rappresentativa. Arginiamo le mele marce esprimendo il nostro consenso per qualcuno che può davvero fare qualcosa. Non voglio fare propaganda politica, voglio fare propaganda ALLA Politica. Diffidate dal populismo del cavolo.

324-180-io-voto-campagna-greengraffiti

Annunci

5 risposte a “L’antipolitica ci ha rotto i coglioni!

  1. Hai ragione, il problema è (per quanto mi riguarda) che non trovo nessuno da cui mi senta minimamente rappresentato. Non riesco a trovare (magari per miopia mia) un personaggio che incarni una qualunque (ormai mi accontento) forma di ideale. Qualcuno che creda veramente in qualcosa; benché io sia convinto che esistano, purtroppo non riesco a vederli. E sono stufo di votare ogni anno quello che penso possa essere il male minore, per una volta vorrei riuscire a votare quella che ritengo la scelta migliore. Ciao.

    • Avendo letto chi candidano al Senato nel “mio” collegio, oggi faccio un po’ più fatica a vederla così. Io ho la “fortuna” che alla Camera è candidato il mio relatore di laurea. Però sì…capisco il problema. Alla fine non resta che il meno peggio, per tanti, per troppi…però cosa si può fare? Non lo so…

  2. E’ la norma, la razionalità in Italia durante il periodo elettivo scompare.
    P.S Che fine hai fatto Marla?

    • E di grazia, quando mai ricomparirebbe la razionalità in Italia? 🙂
      Che fine ho fatto? Mah…sempre quella. Semplicemente, dal punto di vista del forum, mi sono un po’ rotta di dare le stesse risposte alle stesse domande.

  3. Ehi ciao Marla non so se li conosci già, ma a giugno suonerranno in Italia (anche se io me li godò comodo comodo qui a Zurigo)
    i Dead Can Dance ovvero loro:

    P.S Guarda Adventure Time

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...