Archivi del mese: novembre 2012

Circoli viziosi

L’annosa questione è poi sempre quella…ma la mia pigrizia sarà una conseguenza del mio cinismo menefreghistico o sarà invece il mio cinismo menefreghistico ad essere “figlio” della mia pigrizia? Boh…

Image

P.s. la foto è una “citazione” de La storia infinita

Annunci

De scoglionanzium

Io non odio nessuno per essere bianco, nero, rosso, giallo, verde o blu. Io non odio nessuno per essere etero, gay, bisex, transex o peluchesessuale. Io non odio nessuno per essere di destra, sinistra, centro, anarchico, liberale, liberista, comunista, fascista, neonazista, filocapitalista o papista. Io non odio nessuno per essere alto, basso, medio, nano, watusso. Io non odio nessuno per essere biondo, castano, nero, rosso, grigio o a pois. Io non odio nessuno per essere cattolico, protestante, musulmano, buddhista, induista, animista, rastafariano o della Chiesa del file-sharing. Non odio nessuno perché legge i libri di Dan Brown, della Tamaro, di tutte le sfumature di ‘sta gran cippa, di Danielle Steel, di Bruno Vespa o le biografie di Barbara D’urso. Non odio i fanatismi, gli isterismi, le ortodossie, le prese di posizione a caso. Non odio i discorsi sul tempo, sulla soubrettina di turno, su quanto si stava meglio quando si stava peggio e quando c’era lui i treni arrivavano in orario (ma quando mai?).

Alla fine io non odio niente. Se non la sensazionale pochezza del genere umano. Se non la faciloneria gratuita. Se non la sterilità delle parole. Se non gli inutili isterismi di massa. Se non la disarmante superficialità. Se non, e forse soprattutto questo, la mia totale incapacità di arrendermi alla bidimensionalità del mondo.

P.s. 5 anni di latino buttati nel cesso, ma vabbé…

P.p.s. Buon 5 novembre